Acli Provinciali di Brescia
Comunicati e articoli
Note sull'Assegno Unico per i figli e al nucleo familiare
attività acli / Comunicati e articoli / Note sull'Assegno Unico per i figli e al nucleo familiare

Assegno Unico - Assegno temporaneo per figli minori - Assegno al nucleo familiare

 

L’avvio dell’assegno unico universale è stato posticipato al gennaio 2022, nel frattempo il Governo ha introdotto per il periodo dal 1^ luglio al 31 dicembre 2021 una “misura ponte” chiamata assegno temporaneo per figli minori e l’incremento dell’assegno al nucleo familiare.

 

Rimane dunque in vigore per i lavoratori dipendenti l’assegno al nucleo familiare, che va come l’anno scorso rinnovato da luglio ed il cui importo è maggiorato di 37.5 euro a figlio per i nuclei sino a due figli e di 55 euro nel caso i figli siamo almeno 3. La domanda deve essere inviata all’INPS telematicamente una volta che si è in possesso delle certificazioni dei redditi del 2020: CU o 730.

 

L’assegno temporaneo per figli minori spetta a tutti coloro che non hanno diritto all’assegno al nucleo, ovvero i lavoratori autonomi ed i soggetti inoccupati (chi però percepisce la Naspi ha diritto all’assegno al nucleo familiare).

 

I requisiti, tra gli altri, sono:

  1. avere figli a carico sino al compimento del 18^ anno di età
  2. avere un ISEE minorenni 2021 con un valore non superiore a 50.000.

 

L’importo mensile va da un minimo di 30 euro ad un massimo 217.80 euro e la domanda va presentata telematicamente all’INPS. Alla data della pubblicazione le istanze non sono ancora inviabili e mancano delle precisazioni da parte dell’INPS in merito ai requisiti previsti dalla norma. Le domande comunque, per ottenere il pagamento da luglio, possono essere presentate entro il 30 settembre.

 

Il Patronato ACLI per consulenza ed invio di tutte le domande è a disposizione con il proprio personale contattabile al numero 0302294011, via mail patronato@aclibresciane.it, via whatsapp (solo messaggi scritti) 3346035498.

 

 

COMUNICATO DEL CAF-ACLI 
Meglio affrettarsi con la richiesta per ottenere l'Isee

 

È bene pensare a richiedere l'ISEE già nei mesi di luglio e agosto 2021 se si vuole ottenere il cd Assegno “ponte”. Infatti il principale limite per ricevere il nuovo aiuto alle famiglie è ottenere un indicatore ISEE (minori) inferiore a 50.000,00 euro!

 

Il Direttore di CAF ACLI Brescia, Michele Dell'Aglio, segnala “la pratica di per sé non è impossibile, alle ACLI accogliamo oltre 33.000 famiglie bresciane tutti gli anni per i loro ISEE, ma è opportuno non sottovalutare i tempi per l’evasione della stessa anche perché il trend delle richieste è in crescita costante.”

 

Normativa alla mano, presentare domanda dell’Assegno “ponte” dopo il 30 settembre 2021 significa di fatto perdere per sempre metà del beneficio temporaneo (3 mesi su 6). Infatti gli arretrati della nuova misura sono garantiti solo a coloro che ne faranno richiesta entro l’ultimo mese dell’estate 2021.

 

Sempre Dell’Aglio sottolinea “per questo motivo riteniamo utile condividere la nostra esperienza sul campo e suggerire ai potenziali beneficiari di pensare all’ISEE nei mesi di luglio e agosto 2021. L’invito è rivolto a tutti e il servizio ISEE erogato da CAF ACLI è gratuito e garantito per tutta l’estate.” Per l’elenco completo delle sedi e dei documenti si veda www.aclibresciane.it/associazione/caf

 

Per informazioni e prenotazioni telefonare al numero unico 030 240 9884, dal lunedì al venerdì (orario continuato 8-18), sabato (8-13) oppure scrivere a caf@aclibresciane.it

Per i clienti CAF ACLI, componendo il medesimo numero, è possibile prenotare 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 tramite “Prenotatore intelligente”.

 

Attività ACLI
Battaglie sociali Rassegna stampa Comunicati e articoli Documenti e progetti Eventi e iniziative
I prossimi eventi
21
MAR
22
MER
23
GIO
23
GIO
24
VEN
24
VEN
24
VEN
26
DOM
- vedi tutti gli eventi -
Forse ti può interessare...