Acli Provinciali di Brescia
I SERVIZI
Reddito d'Emergenza
I servizi / Per la famiglia / Reddito d'Emergenza

 

L'art. 12 D.L. 41 del 22/3/2021 prevede anche per il 2021 il reddito di emergenza erogato per 3 mensilità (marzo, aprile e maggio) a due categorie di beneficiari: famiglie con ISEE inferiore a 15.000 euro e, novità di questo anno, lavoratori che hanno terminato la NASPI o la Dis Coll nel periodo tra il 1^ luglio 2020 ed il 28 febbraio 2021, in questi casi il limite Isee è di 30.000 euro ed è ininfluente il reddito percepito dai componenti del nucleo familiare nel mese di febbraio.


Le domande vanno presentate entro il 30 aprile la scadenza è stata prorogata:

NUOVO TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI REM O DI INDENNITA' COVID: 31 MAGGIO 2021

Il Patronato ACLI è attivo in tutte le sue sedi, per fissare un appuntamento chiamare il numero 0302294011 o scrivere a rem@aclibresciane.it

Inoltre è stato creato un sito dedicato esclusivamente al Reddito di Emergenza, dove è possibile inviare i dati per la domanda REm, in tutta sicurezza e evitando inutili code: basta accedere al sito www.rem2021.it  muniti di ISEE aggiornato e al resto ci penseremo noi. 

 

Infine il Patronato Acli Brescia ha creato un numero dedicato whatsapp attraverso il quale è possibile chiedere informazioni e fissare un appuntamento. Il numero è 334 603 54 98 ed è possibile raggiungerlo esclusivamente tramite messaggio whatsapp (no chiamate, no sms).


Quali sono i requisiti per accedere al Reddito di emergenza?  

Prima di tutto bisogna essere in possesso di un modello ISEE aggiornato (che si può ottonere rivolgendosi al Caf-Acli). 

Poi ci sono una serie di requisiti, questi i principali: 

 

  • Valore del reddito familiare riferito alla mensilità di febbraio 2021 inferiore a una soglia pari all’ammontare del beneficio REm. Per i nuclei familiari che risiedono in abitazione in locazione, la soglia reddituale di accesso al beneficio aumenta di un dodicesimo del valore annuo di locazione, come da dichiarazione ISEE. 

  • Residenza in Italia, con riferimento al solo componente che richiede il beneficio. 

  • Patrimonio mobiliare inferiore a 10.000 euro riferito all’anno 2020. La soglia è aumentata di ulteriori 5.000 euro per ogni componente del nucleo familiare diverso dal richiedente, fino a un massimo di 20.000 euro. Tale massimale è incrementato di 5.000 euro in caso di presenza nel nucleo familiare di un componente in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza.  

  • ISEE in corso di validità, ordinario o corrente, non superiore a 15.000 euro. 

  • Nel nucleo familiare non devono essere presenti componenti che percepiscono, o hanno percepi