Home / Calendario associativo / Newsletter / Leggi la posta / Link associativi  
 
 
  Acli Provinciali di Brescia
  Attivit√† Acli_Eventi e iniziative
Feed RSS Feed RSS  
   
 
 
  Dal 10 al 14 settembre 2015  
     
     
  da Brescia a Santa Maria di Leuca  
Percorri la Pace 2015: Puglia arca di pace

     
  scarica la presentazione di Percorri la Pace 2015
(4,17 MB)
 
     
     
  scarica la presentazione dell'edizione 2012
Brescia-Ginevra (1,05 MB)
 
     
     
  scarica la presentazione dell'edizione 2014
Brescia-Monaco (1,82 MB)
 
     
     
  scarica la presentazione dell'edizione 2013
Brescia-Sarajevo (2,45 MB)
 
     
     
  scarica la presentazione dell'edizione 2011
Brescia-Assisi (1,08 MB)
 
     
 
     
  Guarda il video di Percorri la Pace
Il racconto e il significato di un'esperienza
 
     
 
Evento
Percorri la Pace 2015: Puglia arca di pace

Perché il popolo della pace non è un popolo di rassegnati.
È un popolo che sta in piedi.
In piedi davanti al trono di Dio, non davanti alle
poltrone dei tiranni o agli idoli di metallo.
E davanti all’Agnello, simbolo di tutti gli oppressi,
di tutte le vittime, di tutti i discriminati,
di tutti i violentati nei più elementari diritti umani.
"
don Tonino Bello

 

PERCORRI LA PACE 2015
Brescia-Santa Maria di Leuca
10-14 settembre 2015

Puglia arca di pace

I motivi del nostro andare

Assisi, Ginevra, Sarajevo, Monaco… ed ora Capo S. Maria di Leuca. Percorreremo le strade di Puglia fino alla “fine della terra” e concluderemo il nostro cammino ad Alessano sulla tomba di don Tonino Bello.
Il pensiero, l’azione, le opere di don Tonino accompagneranno le nostre riflessioni che si concentreranno intorno a quattro temi: il debito e l’economia che uccide; i sentieri di Isaia e la profezia della pace; disarmo via della pace; accoglienza: l’etica del volto.
Un tema che attraverserà tutto il nostro percorso sarà quello della bellezza, durante il nostro viaggio avremo infatti la possibilità di incrociare alcuni luoghi carichi di storia, arte e cultura: Monte Sant’Angelo, Trani, Ostuni, Otranto… 
Un’economia di giustizia. L’imperativo etico sulla terra è che, se teniamo sotto sequestro le nostre risorse materiali e spirituali senza metterle a disposizione degli altri, non possiamo esimerci dall’accusa di appropriazione indebita. Il futuro ha i piedi scalzi, scrive un profeta. Appartiene ai poveri. Essi sono la provocazione di Dio. Anzi sono l’icona della provocazione di Dio verso un mondo più giusto, più libero, più in pace, in cui la convivialità delle differenze diventi costume. 
La Profezia: sui sentieri di Isaia. Noi non abbiamo i segni del potere, però c'è rimasto il potere dei segni, il potere di collocare dei segni sulla strada a scorrimento veloce della società contemporanea, collocare dei segni vedendo i quali la gente deve capire verso quali traguardi stiamo andando e se non è il caso di operare qualche inversione di marcia. La pace richiede lotta, sofferenza, tenacia. Esige alti costi d’incomprensione e di sacrificio... Non ha molto da spartire con la banale “via pacifica”. Non elide i contrasti. Espone al rischio d’ingegnosi ostracismi. Postula la radicale disponibilità a “perdere la pace” per poterla raggiungere.
La via della pace e il disarmo. Non ci resta che invocare il Signore, "perché diriga i nostri passi sulla via della pace" e induca i governanti, più che a sfruttare strumentalmente le debolezze antiche della nostra storia o le lusinghe recenti della nostra geografia, a restituirci al ruolo che ci è congeniale: essere operatori di sintesi con le diverse civiltà. Oggi più che mai la Puglia è chiamata dalla storia e dalla geografia, a protendersi nel suo mare come arca di pace e  non a curvarsi minacciosamente come arco di guerra.
Accoglienza: l’etica del volto. Bisogna stare attenti nell’allacciare rapporti umani più credibili, più veri. Basati sulla contemplazione del volto. Rapporti umani basati sull’etica del volto, dello sguardo. L’altro è un volto da riscoprire, da contemplare, da togliere dalle nebbie dell’omologazione, dell’appiattimento… Se il primo millennio fu il secolo dei grandi dibattiti su Dio e il secondo è stato quello della ricerca filosofica dell’Io, il terzo dovrà essere necessariamente il millennio della scoperta dell’altro. L’altro senza il quale è destinata a perdersi l’identità dell’io e  il volto stesso di Dio.
La Bellezza salverà il mondo. È la bellezza che salverà il mondo. Vi ricordate! ...per fare il tavolo ci vuole il legno; per fare il legno ci vuole l’albero… per fare il tavolo ci vuole un fiore. Per fare un tavolo durissimo, il tavolo sanguigno della vita di tutti i giorni, il tavolo simbolo delle cose materiali, della vita cui andate incontro con i problemi della salute, del lavoro, del denaro, della casa, dei rapporti; il tavolo duro della vita. Per fare la vita ci vuole un fiore. Il fiore è il simbolo della bellezza. È la bellezza che salverà il mondo. Scegliete per la vita! Amate le cose pulite, belle: la poesia, il sogno, la fantasia. Benedite il Signore che vi dà questa possibilità di viaggiare senza biglietto, gratuitamente, lungo i meridiani e i paralleli non soltanto del globo ma dell’esistenza.

 

Brescia - Capo Santa Maria di Leuca
Alla fine delle terra pedalando per Monaco pedalando per la pace


giovedì 10 settembre Brescia-Termoli (in pullman)
sistemazione presso Parrocchia Sant’Antonio
La vita prima del debito – incontro con Antonio De Lellis

venerdì 11 settembre Termoli-Apricena-Giovinazzo (165 km)
sistemazione presso Casa Fra Camillo
Sui sentieri di Isaia, la profezia della pace – incontro con Rosa Siciliano

sabato 12 settembre Giovinazzo-Torre Rinalda (180 km)
sistemazione presso Camping Torre Rinalda
La via della pace e il disarmo

domenica 13 settembre Torre Rinalda-Capo S.Maria di Leuca-Alessano-Torre Rinalda (190 km)
sistemazione presso Camping Torre Rinalda
Accoglienza: l’etica del volto – incontro con don Salvatore Leopizzi

lunedì 14 settembre Torre Rinalda - Brescia (in pullman)
rientro previsto in tarda serata

 

Quota di partecipazione: 235 euro - trasporti, notte, cena, colazione.
 


Per la pace correndo alla fine della terra

giovedì 10 settembre Brescia-Termoli (in pullman)
sistemazione presso Parrocchia Sant’Antonio
La vita prima del debito – incontro con Antonio De Lellis

venerdì 11 settembre San Severo-Giovinazzo (110 km)
sistemazione presso Casa Fra Camillo
Sui sentieri di Isaia, la profezia della pace – incontro con Rosa Siciliano

sabato 12 settembre Mola di Bari-Torre Rinalda (140 km)
sistemazione presso Camping Torre Rinalda
La via della pace e il disarmo

domenica 13 settembre Torre Rinalda-Capo S.Maria di Leuca (110 km)
sistemazione presso Camping Torre Rinalda
Accoglienza: l’etica del volto – incontro con don Salvatore Leopizzi

lunedì 14 settembre Torre Rinalda - Brescia (in pullman)
rientro previsto in tarda serata

 

Il percorso in bici

Termoli-Apricena-Giovinazzo
Termoli, Apricena, San Marco in Lamis, San Giovanni Rotondo, Monte Sant’Angelo, Manfredonia, Ippocampo, Margherita di Savoia, Barletta,Trani, Bisceglie, Molfetta, Giovinazzo.

Giovinazzo-Torre Rinalda
Giovinazzo, Bari, Mola di Bari, Polignano a Mare, Monpoli, Macchia di Monte, Fasano, Laureto, Cisternino, Ostuni, Carovigno, San Vito dei Normanni, Mesagne, San Pietro Vernotico, Torchiarolo, Torre Rinalda.

Torre Rinalda-Torre Santa Maria di Leuca
Torre Rinalda, San Cataldo, Torre dell’Orso, Laghi Alimini, Otranto, Porto Badisco, Santa Cesarea Terme, Castro Marina, Marina di Andrano, Tricae Porto, Novaglie, Capo S. Maria di Leuca, Gagliano del Capo, Alessano, Specchia, Ruffano, Galatina, Lecce, Torre Rinalda.


Condividi sui social network
   
 
       
       
       
  Attivit√†  | Battaglie sociali  | Rassegna stampa  | Comunicati stampa  | Documenti e progetti  | Eventi  
       
 
       
  Battaglie sociali
 
       
       
       
  Rassegna stampa
 
       
       
       
  Comunicati stampa
 
       
       
       
  Documenti e progetti
 
       
       
       
  Eventi e iniziative
 
       
       
© 2010 - Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani ACLI - Sede provinciale di Brescia
Via Corsica, 165 25125 - BRESCIA Tel. 030-2294012 - Fax 030-2294025 - C.F. 80017670177 - Email - Web credits - Privacy