Home / Calendario associativo / Newsletter / Leggi la posta / Link associativi  
 
 
  Acli Provinciali di Brescia
  Attivit√† Acli_Rassegna stampa
Feed RSS Feed RSS  
   
 
 
  23/06/2012  

Alla Fest'Acli i partiti recitano il "mea culpa"

Da "Bresciaoggi" di sabato 23 giugno 2012

 

Le locandine e i manifesti che pubblicizzano la Fest´acli provinciale, in corso all´Oratorio San Filippo Neri a Gussago, sono eloquenti nell´indicare quale sia stato il filo conduttore dei dibattiti che si stanno susseguendp in questi giorni. È riportata un´immagine che vede in primo piano una valigia. Sul bagaglio campeggiano incollati i simboli delle maggiori forze politiche e una scritta (ottenuta utilizzando gli stessi caratteri dei tabelloni che nelle stazioni ferroviari indicano partenze ed arrivi): «Partiti. per dove?».
LO SLOGAN È STATO il tema della tavola rotonda che è iniziata con un´introduzione di Valerio Onida, ex Presidente della Corte Costituzionale. Utilizzando una metafora aderente allo spirito dell´iniziativa, Onida ha definito le forze politiche «viaggiatori su un treno di cui non solo si ignora la prossima fermata, ma neppure si conosce quale sia la meta finale del viaggio».
I rappresentanti bresciani dei maggiori partiti presenti sul palco, Alessandro Mattinzoli (Pdl), Pietro Bisinella (Pd), Simona Bordonali (Lega Nord), Gianmarco Quadrini (Udc) hanno dato vita, almeno inizialmente, a quella che è sembrata una seduta di autocoscienza di gruppo, nella quale ciascuno, nessuno escluso, ha recitato con i dovuti distinguo il mea culpa a nome e per conto del proprio partito. 
Tutti però, indistintamente, consapevoli che il distacco dei cittadini dalla politica è conseguenza di errori pesanti che si sono accumulati negli ultimi anni, che i sondaggi demoscopici sulle intenzioni di voto degli italiani preannunciano tempesta e che, come efficacemente Quadrini ha affermato a questo punto «è suonata la campanella di fine ricreazione».
Vito Crimi del Movimento 5 Stelle, esente da sensi di colpa essendo la formazione che rappresenta «minorenne», ha molto insistito sulla validità del metodo di selezione con il quale vengono scelti i candidati. Sui contenuti del progetto politico ha consigliato di scaricare il programma direttamente dal blog di Beppe Grillo, il che fa sorridere quando si sente sostenere che il (ex) comico genovese non è il padre padrone del partito, pardon, movimento.
M.ZAP.

 

Condividi sui social network

   
 
       
       
       
  Attivit√†  | Battaglie sociali  | Rassegna stampa  | Comunicati stampa  | Documenti e progetti  | Eventi  
       
 
       
  Battaglie sociali
 
       
       
       
  Rassegna stampa
 
       
       
       
  Comunicati stampa
 
       
       
       
  Documenti e progetti
 
       
       
       
  Eventi e iniziative
 
       
       
       
  Mer/23 - 08:00 Percorri la Pace (scuole edition): Brescia-Sarajevo  
       
  Ven/25 - 08:00 da Brescia a Verona per l'Arena di pace e disarmo  
 
© 2010 - Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani ACLI - Sede provinciale di Brescia
Via Corsica, 165 25125 - BRESCIA Tel. 030-2294012 - Fax 030-2294025 - C.F. 80017670177 - Email - Web credits